Anno del Signore...

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Scegli Regione

Cerca

Todi Featured

Written by  Giovedì, 23 Novembre 2017 18:32
Rate this item
(0 votes)

In provincia di Perugia sorge Todi, piccolo borgo Etrusco edificato tra il III e il I secolo a.C.La leggenda di Todi invece vuole che quest’ultima fu creata grazie al gesto di un’aquila che, durante una cena per stabilire dove dovesse essere costruita, strappo con i suoi artigli la tovaglia facendola cadere in alto al colle dove ora è situata Todi.



In provincia di Perugia sorge Todi, piccolo borgo Etrusco edificato tra il III e il I secolo a.C.La leggenda di Todi invece vuole che quest’ultima fu creata grazie al gesto di un’aquila che, durante una cena per stabilire dove dovesse essere costruita, strappo con i suoi artigli la tovaglia facendola cadere in alto al colle dove ora è situata Todi. Presi da sgomento, gli umbri presero questo gesto come segno divino, e vi costruirono la cittadina. Nel periodo della dominazione romana, Todi svolge il ruolo di Municipio romano e ancora oggi mantiene le antiche cisterne dell’impero utilizzate all’epoca. Nel Medioevo diventa un vero e proprio castello dominato dagli Adinolfi e dagli Atti. Dopo l’anno 1000, Todi visse un periodo fiorente, grazie all’espansione delle attività commerciali ed artigianali, fino ad ottenere il titolo di Libero Comune (primi anni del XII secolo).

Nel 1232, Todi assistette alla nascita di uno dei personaggi simbolici della città: Jacopone. Era un benestante uomo di legge, ma all’età di 32 anni dopo, un episodio che lo colpi’ interiormente, si convertì vivendo una vita povera e monastica. Dell’opera letteraria di Jacopone si ricordano soprattutto le “laudi” nelle quali egli esprime soprattutto il senso di distacco tra la condizione umana e la figura di Dio.

Prima di entrare in citttà, passando per la strada che porta all’entrata, troviamo la basilica di Santa Maria della Consolazione, di costruzione da parte del Bramante e appartenente ad inizio 1500. Su di essa aleggia una misteriosa leggenda secondo cui la Madonna col bambino all’interno della basilica avrebbe guarito l’occhio cieco di un operaio dell’epoca.

Entrando in città, alla destra del vialone principale, ci troveremo una lunga e fitta scalinata che porta alla chiesa di San Fortunato, al cui interno troviamo il sepolcro di quest’ultimo e la lapide del patrono Jacopone.

Poco più avanti raggiungiamo Piazza del Popolo in Todi, al cui interno figura il Duomo. Costruito in onore di Maria Annunziata (difatti il Duomo è anche chiamato cattedrale di Santa Maria Annunziata), nel XVI secolo, presenta un imponente rosone al centro della facciata, e ai piedi di esso una raffigurazione del Giudizio Universale di Farraù da Faenza. L’interno della chiesa si presenta a croce latina, con travi in legno poste sul soffitto e capitelli laterali. Molto suggestiva la fonte battesimale situata alla destra dell’entrata.

Galleria di Todi:



Mappa di Todi:

Read 88 times Last modified on Sabato, 25 Novembre 2017 01:31
More in this category: « Corciano Vallo di Nera »