Anno del Signore...

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Scegli Regione

Cerca

Sorano Featured

Written by  Sabato, 25 Novembre 2017 11:28
Rate this item
(0 votes)

Ci rechiamo nella valle del tufo, immersi negli splendidi scenari della Maremma Toscana, trovando una serie di borghi che abbelliscono un paesaggio già di per se luminoso. Tra di essi troviamo Sorano, piccolo centro medievale ricordato per il palazzo che, imponente, sovrasta le restanti abitazioni: palazzo dell’orologio Orsini. 



La piccola città presenta le classiche caratteristiche di un centro storico in cui è solitamente difficile parcheggiare se non a debita distanza. Ci fermiamo a circa 100 metri dal borgo e scendiamo le scale che portano alla zona medievale.

Il borgo sembra essersi mantenuto a regola d’arte, presentando uno stile classico e poco rinnovato. Il percorso è abbastanza obbligato, per cui non incontreremo indicazioni di carattere interno per il raggiungimento dei luoghi di interesse. Il primo che calpestiamo è la Collegiata di San Niccolò, costruita nel 1276 in sovrapposizione alla pieve di San Nicola di Solvena. All’interno, nel transetto sinistro, si conserva una tela con “San Giuseppe” di Pietro Aldi (XIX secolo). Recentemente, subito dopo la scomparsa di papa Giovanni Paolo II, grazie anche all’interessamento di Angelo Comastri, Arciprete della Basilica Vaticana, nella collegiata di San Niccolò sono state esposte le vesti con la croce d’oro del papa stesso.


Sorano, come tutte le città limitrofi, fu inzialmente possedimento della famiglia Aldobrandeschi, poi Orsini nel tardo Medioevo e infine dei Medici, entrando a far parte del Granducato di Toscana. Dei vari reperti tramandati dalle tre importanti famiglie italiane, spicca sicuramente il palazzo dell’orologio Orsini, il cui nucleo originario è databile XIII secolo, per poi vederlo ristrutturato nel 1552 per volere di papa Niccolò IV.

Allotanandoci dalla Collegiata e proseguendo per il sentiero obbligato arriveremo al sopra citato palazzo Orsini, una struttura di forma ovale con un torrione posto all’estremità in cui è incastonato uno splendido e funzionante orologio. La fortezza fu dapprima possedimento degli Aldobrandeschi, testimonianza visibile soporattutto dalla presenza di alcuni stemmi raffiguranti il leone rampante (stemma sia Aldobrandeschi che Orsini, che in data successiva lo ereditarono).

Considerata importantissima a livello strategico da entrambe le famiglie, difese con successo la città dai tenaci assedi degli Orvietani, dei Senesi e dell’esercito Pontificio. E’ circondata da una ripida scalinata che consente ai visitatori di dirigersi nella sua parte più alta, raggiungendo quello che in città viene chiamato Masso Leopoldino. Una volta arrivati sulla sommità è possibile godere di una splendida vista che da sul borgo, per poi voltarsi ed ammirare le bellezze naturali della Maremma.

 

Galleria di Sorano:



Mappa di Sorano:

Read 85 times Last modified on Sabato, 25 Novembre 2017 11:29
More in this category: « San Quirico D'orcia