Anno del Signore...

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Scegli Regione

Cerca

Pienza Featured

Written by  Sabato, 25 Novembre 2017 11:03
Rate this item
(0 votes)

Pienza è situata nel cuore della Val d’Orcia, portando il titolo di borgo più importante della zona. Si trova in provincia di Siena, non molto distante dalla Cassia e dai restanti centri storici della valle, San Quirino d’Orcia e Castiglione d’Orcia. 



Le sue origini sono da conferire ad Enea Silvio Piccolomini, alias papa Pio II, dal momento che fino al 1462 Pienza altro non era che un piccolo centro abitato dal nome di Corsignano. In un suo viaggio verso Mantova, passando proprio per Pienza, Papa Piccolomini notò il degrado di cui la città si fregiava e prese immediati provvedimenti costruendo una nuova città sopra il borgo, che prenderà il nome di Pienza.La nuova costruzione (affidata a Bernardo Rossellino) si avvalse di un armonioso aspetto quattrocentesco, che però subi’ un’improvvisa frenata a causa della morte prematura di papa Pio II. Oltre ad essere riconosciuta per intero come patrimonio dell’UNESCO (insieme alla valle che la avvolge, la Val d’Orcia), Pienza ottenne decorazioni e riconoscimenti di stampo militare per i sacrifici e l’impegno dimostrato durante la seconda guerra mondiale.

La zona più rinomata è la grande Piazza Pio II, dedicata in toto al fondatore papa Piccolomini. Al centro della piazza troviamo il Duomo, progettato dal sopra citato Rossellino, palazzo Piccolomini e il più moderno palazzo del Comune. Il Duomo è costruito in stile romanico, di forma quadrata con tre entrate l’una vicina all’altra e un campanile posto alla sua destra. L’interno si presenta in stile gotico e fornisce un suggestivo ingresso di luci che ne favorisce l’illuminazione per gran parte del giorno. La chiesa è inoltre arricchita di opere rinascimentali, per sommo volere di Papa Pio II. Tra queste ricordiamo la Madonna con Bambino e Santi, e l’Assunzione della Vergine. Alla sinistra del Duomo v’è Palazzo Piccolomini, opera di architettura civile costruita nel XV secolo dal Rossellino, ispirandosi a Palazzo Rucellai di Firenze ad opera del suo maestro Leon Battista Alberti. Di fronte al Duomo infine troviamo il Palazzo Comunale, ad opera sempre di Rossellino, che subi’ un considerevole restauro nei primi anni del 1900.

Pienza concentra il suo patrimonio storico in Piazza Pio II, mostrando per la restante fetta di borgo la sua caratteristica quattrocentesca. L’elemento distintivo che la contraddistingue è la produzione di pecorino: quello di Pienza viene venduto in tutta la nazione e risulta buono al pari (se non superiore) del rinomato pecorino sardo. In relazione a ciò va aggiunto l’elevato costo a cui sarete sottoposti se vi azzarderete a chiederne anche solo una fetta! Il prezzo medio da cui parte è di 26 euro Kg. Una follia in termini economici, ma se il vostro animo goloso prevarrà sul portafogli buon per voi, assaggerete uno dei formaggi più gustosi d’Italia!

La città viene ricordata anche per la produzione di panforte: nei periodi natalizi viene venduto in quantità industriali, ed è utilizzato soprattutto per lo svolgimento di una piccola competizione interna in cui il panforte viene lanciato su un tavolo, misurando di quanti cm esso sporgerà la superficie senza cadere in terra.

 

Galleria di Pienza:



Mappa di Pienza:

Read 111 times Last modified on Sabato, 25 Novembre 2017 11:05
More in this category: Monteriggioni »