Anno del Signore...

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Scegli Regione

Cerca

Tarquinia Featured

Written by  Domenica, 25 Febbraio 2018 21:56
Rate this item
(0 votes)

Di passaggio sulla via Aurelia e adiacente l'autostrada Roma-Civitavecchia, la città di Tarquinia è un perfetto conubio tra storia e natura. Situata su un colle alto 133 mt sopra il livello del mare, la città oltre ad essere un importante sito etrusco offre dei meravigliosi scorci fotografici grazie a un belvedere di tutto rispetto.



Tarquinia si presenta come un luogo frastagliato di storia, in cui le varie epoche sono testimoniate dal mattone.
Dalla fondazione etrusca a quella romana, dal dominio romano-gotico di Teoridico fino all'epoca medievale in cui fu proprietà dapprima dei Carolongi, poi dello Stato della Chiesa.
Entrata a far parte dei patrimoni mondiali dell'umanità, tarquinia ha subito un forte incentivo tecnologico grazie all'installazione di cartelli stradali forniti di QR Code, strumento con cui è possibile ottenere attraverso una scansione da cellulare informazioni dettagliate sull'argomento selezionato.
Arriviamo all'entrata della città e sarà possibile parcheggiare nelle vicinanze grazie a parcheggi a pagamento costeggiati da altri di colore bianco.
Ci addentriamo all'interno della città, circondata dalle sue note mura medievali e costruita prevalentemente in salita.
Salendo il lungo corso centrale di via della Tuscia, arriviamo alla sua piazza dominante dedicata a Giacomo Matteotti in cui risalta all'occhio il Palazzo Comunale e la sua fontana.
All'interno delle vie del borgo è facile perdersi in epoche diverse, adornata di costruzioni medievali, rinascimentali e contemporanee.
Tarquinia, seppur di dimensioni relativamente esigue, presenta al suo interno un considerevole numero di chiese:

Santa Maria in Castello (1121-1207), in cui si notano influssi lombardi e cosmateschi; Santissima Annunziata, dove si notano influssi arabi e bizantini; Chiesa di San Giuseppe (Statua del Cristo Risorto); Chiesa di San Leonardo; Chiesa del Suffragio, esempio di edificio barocco; Chiesa di San Pancrazio (sconsacrata), dove forme gotiche si innestano su quelle romaniche; Chiesa di San Francesco; Chiesa di San Giovanni; Chiesa di San Martino, probabilmente la più antica della città; Chiesa di San Giacomo; Chiesa del Salvatore (adiacente alla precedente). Chiesa di Santa Maria di Valverde

Chiese a parte, cavallo di battaglia e monumento di cartello di Tarquinia è senza dubbio la sua necropoli, visitata da ogni parte del paese e non.

In particolare la necropoli dei Monterozzi, che racchiudono un gran numero di tombe a tumulo con camere scavate nella roccia, nelle quali è conservata una straordinaria serie di dipinti, che rappresentano il più cospicuo nucleo pittorico a noi giunto di arte etrusca e al tempo stesso il più ampio documento di tutta la pittura antica prima dell'età imperiale romana.

Le camere funerarie, modellate sugli interni delle abitazioni, presentano le pareti decorate a fresco su un leggero strato di intonaco, con scene di carattere magico-religioso raffiguranti banchetti funebri, danzatori, suonatori di aulós, giocoleria, paesaggi, in cui è impresso un movimento animato e armonioso, ritratto con colori intensi e vivaci.

Da non trascurare il lato culinario di Tarquinia, dove è facile perdersi in meravigliosi taglieri folti di salumi e formaggi locali e seguiti da primi a base di tartufo e finocchiella selvatica.

Galleria di Tarquinia:




Mappa di Tarquinia:

Read 176 times Last modified on Sabato, 03 Marzo 2018 08:21
More in this category: « Roccantica Viterbo »