Anno del Signore...

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Scegli Regione

Cerca

Nepi Featured

Written by  Giovedì, 23 Novembre 2017 21:12
Rate this item
(0 votes)

La città di Nepi è situata a 40 Km da Roma, in provincia di Viterbo lungo la via Cassia. Esistente (si dice) 458 anni prima dalla fondazione di Roma, Nepi risulta città dalle origini remote di cui l'impero romano si servi' in più di un'occasione in virtu' della sua posizione strategica.



In questo periodo infatti, Nepi assunse per Roma il ruolo di "Municipium" partecipando attivamente all'espansione del grande impero, finchè durante la guerra punica del 383 a.C. rifiutò la diretta richiesta di aiuto militare da parte della stessa Roma, la quale (come facile immaginare) non risparmiò l'affronto subito (secondo le testimonianze di Tito Livio). 

Fu saccheggiata più volte durante le invasioni barbariche che posero fine al grande impero, mentre nell'alto Medioevo conobbe un periodo di florido splendore grazie all'ubicazione che la vede attraversata dalla via Amerina, unica arteria di collegamento tra Roma e Ravenna.

Nel tardo Medioevo e nel Rinascimento, come accadde per moltissime città limitrofi del viterbese, Nepi fu soggetta ad un continuo passaggio di proprietà tra le più influenti famiglie laziali, tra cui compaiono gli Orsini, i Colonna e i Borgia.

Rodrigo Borgia, prossimo al trono di San Pietro durante la fine del XV secolo, donò la città ad Ascanio Sforza nella speranza di ottenere un voto favorevole durante il conclave. Ma a seguito dell'ascesa di Carlo VIII in Italia, tale dono fu revocato e Nepi fu data in gestione alla figlia Lucrezia Borgia, la quale si dimostrerà un'ottima amministratrice amata e rispettata dai cittadini a discapito della reputazione che la storia le ha conferito negli anni.

Arrivati a Nepi sarete subito colpiti dall'aspetto medievale di cui si compone: dall'orizzonte scorgerete la stupenda Rocca dei Borgia, non perfettamente mantenuta ma ancora capace di colpire i passanti con le sue lunghe mura e le torri in ottimo stato.

Passiamo la porta delle mura per entrare in città, e uno strano roboante suono attirerà la vostra attenzione: si tratta delle cascate dove scorre la ben nota acqua di Nepi, sotto due canaloni nella rupe tufacea dove è posta la città. Sembrerebbe infatti che il nome "Nepi" significhi "acqua", dal momento che i romani, grandi cultori delle sorgenti di acqua pura, avevano intuito il potenziale della città dal punto di vista idrico.

Una volta entrati nel borgo, la scena sarà immediatamente rubata dalla Rocca dei Borgia, visibile ancora in buona parte e visitabile purtroppo solo in determinati orari. Poco più avanti incontreremo la Piazza del Duomo che ospita la Concattedrale di Santa Maria Assunta, che si dice sia stata eretta sopra un tempio dedicato a Giove. La chiesa vanta degli interni elenganti e sfarzosi ed una cripta ad oratorum del XI secolo, sorretta da ben 24 colonne.

Proseguendo per la via principale, via del Corso, basterà percorre 50 metri dal Duomo, voltarsi a destra e notare un altro meraviglioso monumento: la chiesa dedicata a San Pietro Apostolo, un perfetto esempio di architettura tardo-barocca dall'aspetto fiabesco edificata nel XIII secolo e restaurata a più riprese negli anni a venire.

Nepi è spesso sede di variopinte feste paesane a tema medievale, che vedono come teatro la Rocca dei Borgia illuminata per l'occasione. Impossibile tornare privi di almeno una bottiglia d'acqua proveniente dalla rinomata sorgente, o anche il famoso latte di Nepi proveniente dai verdi pascoli del parco della Treja.

 

Galleria di Nepi:



Mappa di Nepi:

Read 101 times Last modified on Giovedì, 23 Novembre 2017 21:14
More in this category: « Calcata Roccantica »